112017Apr
Rieducazione Posturale Globale (RPG)

Rieducazione Posturale Globale (RPG)

“15 milioni di italiani soffrono di mal di schiena”. Lo dicono gli specialisti del campo (Gruppo Italiano Scoliosi), ed è una statistica incontrovertibile. Considerando che in Italia siamo all’incirca 60 milioni, vuol dire che il 25% della nostra popolazione soffre di questi tipi di dolori. Un numero elevatissimo di queste persone combatte e non riesce a “sconfiggere” fastidi continui e invalidanti. Grazie agli studi svolti negli ultimi 20 anni è ormai evidente che i problemi legati a cervicalgia, lombalgia, sciatalgia, tendinite derivano da una postura scorretta.

Un buon metodo per cercare di combattere e superare le algie della colonna è sottoporsi a trattamenti di rieducazione posturale.

Cos’è la Rieducazione Posturale (RPG)?

La Riabilitazione Posturale Globale (RPG) è una tecnica riabilitativa volta al riequilibrio delle alterazioni delle tensioni muscolari e delle disfunzioni articolari del corpo umano.

Il primo concetto su cui si fonda la RPG é quello secondo il quale il nostro Apparato Muscoloscheletrico si organizza in quelle che vengono definite Catene Muscolari. Ovvero non si considerano i muscoli come singole entità a sè stanti, ma come una serie di unità funzionali che lavorano in maniera complementare con una influenza reciproca; anche muscoli che si trovano lontani tra loro ( esempio i glutei ed i miscoli trapezi) sono comunque collegati dalle fasce connettivali che rivestono tutti i muscoli e come detto hanno funzioni che si completano nel mantenimento delle posture e nell’esecuzione dei movimenti.

Un altro concetto fondamentale è quello dell’Antagonismo Complementare: ovvero muscoli che svolgono azioni contrapposte (esempio bicipite flessore di gomito e tricipite estensore) non lavorano in un vero antagonismo ma in un equilibrio complementare in cui ci deve essere un equilibrio nelle tensioni fasciali.

Utilizzando posture guidate, passive ed attive, in cui il fisioterapista utilizza tecniche di terapia manuale, le Catene Muscolari vengono messe in allungamento con l’obiettivo di ottenere un riequilibrio della Globalità delle Fasce Muscolari.

La ricerca della Globalità permette di trattare qualsiasi problematica di dolore alla “radice”, andando cioè a risolvere la causa principale e non solo il sintomo.

 

Squilibri posturali e Dolore Cronico:

Il nostro corpo è sottoposto quotidianamente ad attività ripetitive in ambito lavorativo (si tratta spesso di attività sedentarie con molte ore passate davanti ad un computer, al telefono o in macchina o viceversa mansioni in cui si sollevano continuamente carichi pesanti sempre con gli stessi schemi motori ), sportivo ( in allenamento si ripetono gesti specifici per migliorare la qualità delle performance, ma se eseguiti scorrettamente o utilizzando catene muscolari retratte si favorisce l’insorgere di problematiche muscolari e articolari) e domestico ( attività di gestione della casa o del proprio tempo libero). In ognuna di queste situazioni si mantengono a lungo posture fisse che spesso sono errate e nocive o si compiono scorrettamente movimenti ripetuti.

A ciò si aggiunge un importante fattore aggravante, ovvero lo Stress psicofisico. Come risulta da numerosi studi scientifici uno stato di stress emotivo continuo e ripetuto ( sia esso causato da fattori emozionali personali o da pressioni esterne quali ad esempio le esigenze lavorative ) ha un effetto di attivatore del Sistema Nervoso Autonomo (SNA). L’insieme di queste concause porta ad uno squilibrio dei muscoli Posturali; in particolare alcuni saranno sottoposti ad un maggior carico di lavoro e di conseguenza con il tempo saranno sempre più “accorciati” e contratti ed i muscoli antagonisti complementari saranno “allungati” e più deboli.

Obiettivi e Principi di Trattamento:

L’RPG ha come obiettivo primario quello di intervenire sulle alterazioni dei muscoli statici posturali andando a ricercare la causa primaria che è causa del dolore originario e dei compensi che ne derivano ed ha tre caratteristiche fondamentali:

INDIVIDUALE: ogni patologia muscoloscheletrica, seppur con caratteristiche di base comuni, è legata alla persona cioè ha delle caratteristiche individuali che dipendono da una serie di fattori anatomici strutturali ed ambientali esclusivi, che quindi cambiano da una persona all’altra. L’RPG analizza e propone trattamenti individualizzati e non stereotipati.

CAUSALE: come già detto, nella valutazione iniziale , ma costantantemente anche nelle sedute successive, viene ricercata la causa primaria . (Es: dolore cervicale che può essere legato a rigidità lombare la quale a sua volta deriva da una retrazione primaria ai muscoli posteriori della gamba…..)

GLOBALITA’: il trattamento è rivolto alla messa in tensione globale delle catene muscolari andando quindi ad intervenire sia sul sintomo ma soprattutto sulla causa primaria.

L’RPG per prevenire i dolori:

L’errore più comune che si commette è, però, tanto evidente quanto stupidamente incorreggibile: non preveniamo mai, ma curiamo molto.La prevenzione è l’ultimo dei pensieri degli italiani, tanto che la rieducazione posturale, a scopo non terapeutico, è praticamente inutilizzata.Questo porta molto spesso a dover intervenire sui pazienti in condizioni di dolori esagerati o con enormi limiti di mobilità. La rieducazione posturale invece andrebbe utilizzata principalmente per evitare dolori e fastidi che soprattutto in particolari soggetti tendono a presentarsi in maniera ineluttabile.

Rivolgersi a professionisti

Ormai su internet è facile trovare ogni tipo di rimedio a qualsiasi tipo di problema. Il più grande errore che si può commettere è cominciare ad incamminarsi per una strada che non si conosce: si rischierebbe di fare più danni rispetto al non fare nulla.

È fondamentale ricordare che per praticare in maniera corretta la rieducazione posturale sono necessarie specifiche conoscenze tecniche. Per questo è bene rivolgersi a fisioterapisti, professionisti qualificati, che sappiano indicarvi i migliori esercizi e le modalità di svolgimento.

Ogni  seduta di rieducazione posturale risulta così abbastanza faticosa,per il soggetto che la esegue, ma al termine avvertirà un sollievo importante non soltanto lungo la colonna ma anche nei distretti più lontani.

Eventualmente può essere effettuata una seduta di Fisioterapia a domicilio, nel caso in cui il paziente trovasse più comodo essere trattato nelle mura domestiche.





Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *